Cosa c'è da vedere

Ventimiglia

Ventimiglia divenne municipio romano nell’89 a.c. col nome di Albintimilium, ricco di monumenti pubblici tra cui il teatro del II - III sec d.c. ( ne rimane la parte inferiore delle gradinate), le terme e la porta urbica.

La città conserva la magnifica cattedrale romanico- gotica dell’Assunta, con cripta e battistero del XII sec. ed elementi che giungono fino all’età Barocca.

Lungo la costa, a ponente, la città vanta luoghi suggestivi di eccezionale valore storico: i lussureggianti Giardini Hanbury alla Mortola, vero angolo di paradiso terrestre dove si sono acclimatate specie botaniche provenienti da tutto il mondo; i famosi Balzi Rossi, la ferrigna falesia calcarea alla cui base si aprono caverne e ripari frequentati dall’uomo preistorico, che vi ha lasciato diverse sepolture risalenti a circa 20.000 anni fa, primitive opere d’arte e migliaia di strumenti e resti fossili in parte esposti nel locale museo.

Leggi tutte le notizie su Ventimiglia in Wikipedia